News
Trending

ADDIO A PETE ZORBA DI KALUKI MUSIC

L'artista britannico Pete Zorba è morto dopo essere stato diagnosticato un tumore al cervello nel diembre 2016.

Il DJ di Manchester, nato a Beirut da madre inglese e padre libanese e trasferitosi nel Regno Unito all’età di 13 anni per sfuggire alla guerra civile, era un residente della festa Kaluki, spesso suonava in famosi locali mancuniani come Sankeys e Warehouse .

Era anche un A&R all’interno dell’etichetta Kaluki Musik, contribuendo a costruire una label, che ha rilasciato e prodotto artisti come Jozef K, Leftwing & Kody, Citzenn, Andrea Oliva, Steve Lawler e molti altri.

Nel corso degli anni, Pete Zorba, ha suonato a Ibiza in club come Space, Privilege e Blue Marlin. Pete si è esibito in club e festival, in tutto il mondo, come Verboten di New York, Messico e BPM Festival in Portogallo e Überhaus del Libano.

È stato anche un produttore che ha pubblicato brani come “F.R.O” e “The Charlatan” EP su Kaluki, oltre a collaborare con Ellesse per remixare “The Elevation” di Jozef K.

Era anche un parrucchiere pluripremiato che aveva disegnato top model come Naomi Campbell.

Pete ha pubblicato aggiornamenti sulle sue condizioni su Instagram e in un’intervista del 2017 con il Manchester Evening News, ha parlato delle sue esperienze di diagnosi di cancro e di trattamento chemioterapico.

Ha dichiarato: “Mi hanno detto che avevo un tumore e ho detto solo ‘OK’, ero abbastanza calmo al riguardo.

“Sono piuttosto bianco e nero riguardo alle situazioni. Cerco sempre di affrontare il passaggio successivo.

“Non avevo paura per me stesso, avevo paura per la mia famiglia.”

Ha anche parlato di come l’amore e la positività nella sua famiglia abbiano aiutato la sua lotta, dicendo: “Onestamente credo che questa sarà la cosa migliore che mi sia capitata.

“Sono più felice di quanto non sia mai stato. Faccio nuova musica e faccio il DJ ovunque, ho avuto il mio anno migliore in termini di DJ.

“Questo è il mio viaggio, avendo mia moglie e mia figlia con me, non lo farei diversamente.”

Ieri, 25 febbraio, la moglie di Pete, Melanie, ha condiviso la notizia della sua morte su Facebook, scrivendo:

“Sono passati 4 anni e 3 mesi da quando ti hanno detto che avevi mesi da vivere. Abbiamo vissuto 1000 vite in quel periodo … abbiamo viaggiato, creato incredibili ricordi di famiglia e creato il bambino più bello che la terra abbia mai visto … proprio come sua sorella maggiore.

“Hai detto che il cancro sarà la cosa migliore che ti sia mai capitata ed è pazzesco, ma sono d’accordo con te di tutto cuore.

“L’amore che ci ha circondato ci ha innalzati a un’altezza in cui potevamo essere e sono stati i migliori 4 anni dei nostri 11 insieme.

“Non cambierei un secondo e prometto di renderti così orgoglioso. Prometto che i nostri figli cresceranno ricordando quanto sei speciale. Vederti nei loro volti mi farà superare i momenti difficili e sarai sempre intorno a noi “.

Persone provenienti da tutta l’industria musicale hanno anche reso omaggio online, incluso Skream che ha detto di essere “Assolutamente affranto“.

Melanie Zorba ha anche scritto: “Tieni Pete nei tuoi pensieri … ricorda quei bei momenti e per favore condividi i tuoi ricordi più cari di lui … Ho bisogno di assorbire fino all’ultimo pezzetto di lui e mantenerlo vivo per sempre”.

Venerdi 5 Marzo Kaotik Room pubblicherà su Fabric Live, l’ultimo dj set di Pete Zorba su Kaluki Radio.

Loading...

PRESSBEAT

PRESSBEAT - Free Kulture Magazine. Storico marchio del gruppo GAARAGE, nato nel 2004 come negozio di dischi e, come per il marchio FABRIC LIVE, muta la propria identità, divenendo WEB MAGAZINE. Con lo stesso concept iniziale, anche se con differenti modalità, PRESSBEAT nasce per #RACCONTARE e #CONDIVIDERE tutte le sfumature del BEAT, dalle più celebri label, dj's e produttori...

Related Articles

Rispondi

Back to top button