News

BORIS JOHNSON: DAL 21 GIUGNO LONDRA AZZERA BLOCCHI E RESTRIZIONI COVID

Boris Johnson ha ospitato ieri, lunedì 20 aprile, una conferenza stampa sul coronavirus al 10 di Downing Street.

Sul podio, il primo ministro del Regno Unito ha detto che attualmente non c’è nulla nei dati scientifici che indichi che la tabella di marcia pianificata per la riapertura dell’economia e la fine delle restrizioni ai blocchi dovrà cambiare.

Ha detto: “Non vedo nulla nei dati ora, che mi faccia pensare che dovremo deviare in qualche modo dalla tabella di marcia – cauta ma irreversibile – che abbiamo stabilito”.

La tabella di marcia, annunciata a febbraio, prevede che tutte le restrizioni sui contatti sociali vengano revocate il 21 giugno, il che significa che i locali notturni e i festival possono riaprire.

Mentre Johnson ha avvertito che gli scienziati sono “fermamente convinti che ci sarà un’altra ondata di COVID quest’anno” e “non possiamo illuderci che il COVID sia andato via“, ha aggiunto che il paese deve “imparare a convivere” con il virus.

Durante la conferenza, sono stati annunciati, anche piani per aiutare a difendersi e far fronte al virus, inclusa una task force antivirale che mirerà a rendere disponibili “nuovi farmaci promettenti” entro la fine dell’anno.

Gli esempi includono pillole che puoi portare a casa, in caso di contagio COVID-19 che ridurrà la probabilità di ammalarti gravemente e che potrebbe impedirti di essere infettato dal virus se vivi con qualcuno che è risultato positivo al test.

Anche la dott.ssa Nikita Kanani, direttore medico delle cure primarie per NHS England, ha parlato alla conferenza stampa, affermando che il programma di vaccinazione sta andando sempre più forte. Ha notato che i tassi di vaccinazione stanno aumentando tra le comunità più diffidenti, notando che l’assorbimento è ora quattro volte più alto nella comunità pakistana e cinque volte più alto nella comunità del Bangladesh.

Anche se il blocco sembra destinato a risolversi come previsto, la stagione dei festival potrebbe ancora essere in dubbio, con un ente del settore che annuncia: senza uno schema assicurativo sostenuto dal governo, gli eventi su larga scala saranno costretti a cancellare le date previste.
Per questa ragione, festival come Shambala e Boomtown, hanno già annullano le loro edizioni 2021.

Loading...

PRESSBEAT

PRESSBEAT - Free Kulture Magazine. Storico marchio del gruppo GAARAGE, nato nel 2004 come negozio di dischi e, come per il marchio FABRIC LIVE, muta la propria identità, divenendo WEB MAGAZINE. Con lo stesso concept iniziale, anche se con differenti modalità, PRESSBEAT nasce per #RACCONTARE e #CONDIVIDERE tutte le sfumature del BEAT, dalle più celebri label, dj's e produttori...

Related Articles

Rispondi

Back to top button