News

DAL 23 FEBBRAIO, NEW YORK CONSENTIRÀ ”LA RIAPERTURA SICURA” DI GRANDI SPAZI

I partecipanti dovranno avere un test PCR negativo entro 72 ore dall'evento.

Come riferisce la NBC, il governatore di New York Andrew Cuomo, consentirà la riapertura di grandi sedi in cui sono in atto alcune misure di sicurezza Covid.

“La verità è che non possiamo restare chiusi fino a quando tutti non saranno vaccinati” ha detto ieri il governatore, “il costo economico, psicologico, emotivo sarebbe incredibile”. La dichiarazione arriva dopo che un progetto pilota per i Buffalo Bills, la squadra di football americano, che ha permesso ai fan di entrare nello stadio da gennaio. Cuomo ha detto che la decisione di consentire a 6.700 persone di partecipare agli eventi sportivi, ha funzionato con “un successo senza precedenti”.

Il piano è di estendere questa possibile riapertura alle sedi di tutto lo stato dal 23 febbraio.
Il Dipartimento della Salute dello Stato approverà i piani di riapertura della sede, ci sarà un limite di capacità del dieci percento per le sedi con oltre 10.000 unità, e i posti a sedere saranno socialmente distanziati. I partecipanti dovranno fornire un test PCR negativo entro 72 ore dall’evento, e dovranno indossare maschere durante l’evento e fare un controllo della temperatura all’arrivo.

“Il successo di questo e di eventi simili nelle sedi approvate nelle prossime settimane contribuirà a informare il processo di riapertura per le sedi più piccole in futuro”, ha detto Cuomo. “Le città hanno subito un duro colpo durante COVID, e l’economia non tornerà abbastanza velocemente da sola, dobbiamo riportarla indietro”.

L’attenzione di Cuomo non mira solo sullo sport. New York ha lanciato un festival d’arte, chiamato NYPops Up, per esibizioni pop-up gratuite in tutto lo stato.

“Le sinergie creative sono vitali per la sopravvivenza delle città e le nostre industrie artistiche e culturali, che sono state chiuse in tutto il paese, causando un terribile colpo ai lavoratori e all’economia”.

Loading...

PRESSBEAT

PRESSBEAT - Free Kulture Magazine. Storico marchio del gruppo GAARAGE, nato nel 2004 come negozio di dischi e, come per il marchio FABRIC LIVE, muta la propria identità, divenendo WEB MAGAZINE. Con lo stesso concept iniziale, anche se con differenti modalità, PRESSBEAT nasce per #RACCONTARE e #CONDIVIDERE tutte le sfumature del BEAT, dalle più celebri label, dj's e produttori...

Related Articles

Rispondi

Back to top button