News

”FUCK UP”: BOB SINCLAR, DENUNCIA LA SUA NOIA E L’ASTINENZA DA PALCO E DA PUBBLICO

Il dj e produttore francese Bob Sinclar è stufo della scarsa visibilità nel mondo della nightlife e in particolare per quello dei dj. Questo è ciò che l’artista ha proclamato forte e chiaro sul set di Non Stop People. In particolare, si rammarica di essere stato spesso invitato a discutere di Rave Party e di droghe e di non parlare come artista, di un ambiente sofferente e di una totale mancanza di riconoscimento.

Siamo dimenticati! […] Il nome DJ, l’artista DJ non esiste più, come se fossimo parte di un altro pianeta. La festa è brutta, è alcol, è droga.

Bob Sinclar sul set di Non Stop People


Bob Sinclar
denuncia quindi un ambiente in gran parte dimenticato. Il DJ ha colto l’occasione per dare il suo sostegno a Laurent Garnier all’inizio dell’intervista che aveva scritto una lettera a Roselyne Bachelot, Ministro della Cultura proprio su questo argomento lo scorso ottobre.

Infine, l’artista dichiara la sua astinenza da palco e da pubblico. Realizzare live streaming e altri post sui social media richiede un po’ di tempo, ma non sostituisce l’atmosfera di un club o di un festival. A differenza di alcuni artisti che annunciano di voler suonare per strada se la situazione dovesse persistere, Bon Sinclar rimane fermo nel rispettare le direttive del governo.

Infine, per denunciare la sua noia, l’artista ha recentemente pubblicato un breve video in cui canta sulle note di “Je suis come te dire” di Serge Gainsbourg.
I testi, tuttavia, sono stati modificati per portare un messaggio forte: “FUCK UP“!

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da BOB SINCLAR (@bobsinclar)

PRESSBEAT

PRESSBEAT - Free Kulture Magazine. Storico marchio del gruppo GAARAGE, nato nel 2004 come negozio di dischi e, come per il marchio FABRIC LIVE, muta la propria identità, divenendo WEB MAGAZINE. Con lo stesso concept iniziale, anche se con differenti modalità, PRESSBEAT nasce per #RACCONTARE e #CONDIVIDERE tutte le sfumature del BEAT, dalle più celebri label, dj's e produttori...

Related Articles

Rispondi

Back to top button