News
Trending

GLI ARTISTI EDM RENDONO OMAGGIO A KOBE BRYANT, NELL’ANNIVERSARIO DELLA TRAGICA MORTE DELLA LEGENDA DELL’NBA

Un anno senza Kobe Bryant. Il 26 gennaio 2020 la stella NBA perdeva tragicamente la vita in un incidente in elicottero che portò alla morte anche la figlia Gigi e altre sette persone.

Fa ancora male, come fosse successo ieri e non un anno fa. La morte di Kobe Bryant è una ferita ancora aperta per tutto il mondo, in lutto per la perdita di un’icona capace di uscire dai confini del campo e di diventare un simbolo.

Tributi alla leggenda dei Los Angeles Lakers e 5 volte campione NBA sono arrivati ​​sui social media nell’anniversario della sua morte. Uno stuolo di artisti EDM del calibro di STEVE AOKI, KAYZO, VALENTINO KHAN, SLANDER e molti altri, ha reso omaggio a Kobe, dimostrando ulteriormente che la sua eredità si estende ben oltre i confini del mondo del basket.

Amato in tutto il mondo, anche per la sua generosità e il suo attivismo, si schiarò in prima linea contro la polizia violenta nei confronti degli afro-americani nonché fermo sostenitore dello sport giovanile come strumento di emancipazione. Non solo un cestista quindi ma anche un punto fermo per intere comunità di emarginati. E’ stato inoltre premio Oscar nel 2018 con il regista e animatore Glen Keane nella categoria miglior cortometraggio d’animazione per ‘Dear Basketball‘, da lui sceneggiato ispirandosi alla sua lettera di addio al basket.

E poi c’era la sua storia d’amore con l’Italia. Kobe adorava il Bel Paese al punto da dare alle sue quattro figlie tutti nomi italiani o di ispirazione italiana. In Italia aveva passato la sua infanzia, dai 6 ai 13 anni spostandosi nelle varie città dei club per i quali giocava il padre Joe.
Da Rieti a Reggio Calabria, da Pistoia a Reggio Emilia.

E proprio Reggio Emilia ha deciso di dedicargli una piazza in coincidenza del primo anniversario della sua morte e della figlia. Lo spazio prenderà il nome di Largo Kobe e Gianna Bryant.

 

 

 

 

 

 

 

PRESSBEAT

PRESSBEAT - Free Kulture Magazine. Storico marchio del gruppo GAARAGE, nato nel 2004 come negozio di dischi e, come per il marchio FABRIC LIVE, muta la propria identità, divenendo WEB MAGAZINE. Con lo stesso concept iniziale, anche se con differenti modalità, PRESSBEAT nasce per #RACCONTARE e #CONDIVIDERE tutte le sfumature del BEAT, dalle più celebri label, dj's e produttori...

Related Articles

Rispondi

Back to top button